.
Annunci online

 
lentedingrandimento 
storie piccole piccole
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca


 

Diario | dall'album della nonna | grafomania... |
 
Diario
41808visite.

15 ottobre 2020

libri come scarpe firmate

Farsi pubblicare, rientrare nei piani editoriali di case editrici sempre alla ricerca di polli da spennare da ammannire ad un pubblico disposto a consumare prodotti di moda così come si fa con l’abbigliamento o con le scarpe firmate, è difficile se non impossibile.

Quando ne parli ti rispondono supponenti che un buon libro si promuove da solo che prima o poi sarà scoperto e pubblicato da quella casa editrice famosa che pubblica prestigiose biografie di calciatori, di partecipanti a programmi televisivi kitsch, di imberbi ragazzine che appaiono in blog dai tanti like.

Poi ti consigliano di leggere, leggere, leggere, come se già non lo facessi da una vita e pagare profumatamente un editor che dopo averti illuso sulla bontà dell’opera ti nega la pubblicazione perché non rientra nei piani editoriali di una casa editrice qualsiasi.

Ma ci sono le case editrici piccole, quelle si che possono offrire il primo step ad un’opera per saggiarne il gradimento presso un pubblico onnivoro che viene strategicamente accusato di non leggere abbastanza ma che poi tritura ben trentamila nuove pubblicazioni l’anno.

E le librerie poi sempre inzeppate di autori ormai famosi che sfornano un libro ogni sei mesi per lettori affezionati su cui contano gli editori che spremono storie sempre uguali a scrittrici o scrittori che si mettono al servizio della casa editrice come ubbidienti travet.

Per non parlare dei testi costruiti da editor su misura per personaggi protagonisti di delitti di ogni genere o come sta succedendo in epoca di pandemia, di ineffabili approfondimenti di esperti e giornalisti d’assalto e dall’eloquio travolgente.

Ecco si dirà che la volpe che non prende l’uva perché troppo alta dice che è acida. Tutto vero, maspesso l’uva è di quelle che neanche gli uccelli beccano perché acida lo è veramente.

sfoglia
novembre